“Sei sicuro che il tuo marketing sia un carro armato progettato per abbattere le solide mura della diffidenza cronica del 21° secolo… oppure puzza di truffa?”

Se sei un imprenditore o un libero professionista e hai bisogno di comunicare con i tuoi clienti per vendere di più SENZA sembrare un imbonitore o un venditore aggressivo, allora tieniti forte perché sto per presentare…

SCRiVENDA

Il copy originale di Frank Merenda

27-28 Marzo 2020
Ok Frank! Voglio partecipare al corso, dimmi cosa devo fare!

Caro Imprenditore,

Se mentre leggi queste parole sei ancora convinto che basti affidarsi a un’agenzia digital per rimpolpare la cassa aziendale a suon di like e visualizzazioni… o se credi fermamente che basti assoldare un copywriter che ha seguito qualche corso online per diventare magicamente “lidér” del tuo settore…

… allora preferisco essere subito sincero con te, a costo di suonare severo come un fratello maggiore che le ha già viste tutte e vuole evitarti un sacco di grane.

La verità è che NON esistono bacchette magiche, miracolosi stratagemmi o parole “ipnotiche” per far sì che le persone acquistino il tuo prodotto o servizio.

E in questo contesto, il mondo della formazione sul copywriting sta seguendo a livello globale un filone che si basa su una serie di concetti e schemi teorici, obsoleti e insufficienti per prosperare nel mercato odierno.

Tra qualche riga ti spiegherò meglio cosa intendo, ma prima di addentrarti nella lettura, è giusto che tu sappia una cosa: se sei alla ricerca di tecniche per guadagnare senza lavorare, vendere infoprodotti senza sforzi o roba del genere… lascia perdere.

Ti consiglio dal profondo del cuore di chiudere la pagina e di cercare qualcosa di più adeguato alle tue esigenze attuali.

Se invece decidi di restare, sappi che non ti rivelerò alcun trucco segreto e mirabolante per guadagnare milioni dal bordo di una piscina.

Al contrario, ti spiegherò quanto sia complesso fare marketing ai nostri tempi, in mercati ipersaturi e dove tutto è facilmente reperibile. Ma soprattutto, ti spiegherò come sfruttare questa complessità a tuo vantaggio, per guadagnare cassa nel breve-medio periodo (e per solidificare il tuo brand negli anni a venire).

Lo scivolone trucida-vendite commesso da chi scrive copy (ci cadono anche i più esperti)

Quando un imprenditore, un marketer, un copy o un’agenzia pubblicitaria cercano di costruire i materiali per una campagna di marketing, commettono sempre lo stesso banale errore che finisce per decapitare le tue vendite: pensare come il pescatore anziché come il pesce.

Permettimi di spiegarti meglio cosa intendo.

Prima che arrivassi io, qualsiasi tipo di formazione in ambito vendita e marketing ha sempre preso il via dalla spiegazione del prodotto o del servizio da vendere attraverso un elenco di caratteristiche.

Anche nelle scuole apparentemente più raffinate, infatti, il modello che viene seguito di norma è il seguente:

  • si parla delle caratteristiche (che sono le componenti del tuo prodotto o servizio);
  • si parla dei vantaggi (che sono la traduzione di come queste caratteristiche possono essere utili al cliente);
  • si parla dei benefici (ovvero la conseguenza dei vantaggi, il tipo di risultato specifico che puoi portare alla singola persona in funzione dei vantaggi e delle caratteristiche di ciò che vendi).

Attenzione! Tutta questa parte non è scorretta di base, ma è teorica e standardizzata su un modello generico e astratto. In questo filone, infatti, non esiste un processo concreto che ti faccia capire come replicare questo schema in maniera pratica e reale con i tuoi clienti.

E ti dirò di più… Questo problema nasce dallo stesso bug mentale e dal modus operandi che assassinano regolarmente le tue vendite. Sto parlando del fantomatico “spiegone”, ovvero l’incubo a cui sottoponi i tuoi clienti ogni volta che decidono di venire in appuntamento con te o con il tuo staff vendita.

Incubo che tendenzialmente inizia nel momento in cui apri la valigetta e disponi a ventaglio davanti agli occhi del malcapitato la tua collezione di cataloghi, brochure e volantini, per poi sentirgli concludere la trattativa con il classico “ci penso e le faccio sapere”.

Per quanto la linea teorica del “caratteristiche-vantaggi-benefici” sia corretta… per quanto i materiali siano scritti bene e tecnicamente perfetti… per quanto si cerchi di prendere le caratteristiche, i vantaggi e i benefici di ciò che vendiamo, e renderli coinvolgenti, emozionanti ed emozionali… si resta comunque invischiati nella palude dello “spiegone sul prodotto”.

E così facendo, non si fa altro che perpetuare in forma scritta l’errore del venditore inesperto: cercare di convertire il potenziale cliente investendolo di spiegazioni, caratteristiche e presentazioni infinite concentrate sul prodotto, prodotto, prodotto.

In realtà, se vogliamo far funzionare un materiale di marketing nel mercato attuale, semplicemente NON possiamo farlo nascere dal nostro prodotto o servizio.

Un’altra grande area grigia che dev’essere immediatamente spazzata via dalla tua mente per proseguire verso il successo della tua azienda è l’idea che i singoli strumenti — come le sales letter, i video, i webinar, le mail ecc. — siano la bacchetta magica che ti mancava per cambiarti la vita.

È molto importante riuscire a capire questo passaggio. Il buon marketing (e il buon copy di conseguenza) ha poco a che fare con i costrutti tecnici. Da questo punto di vista c’è molta confusione nel mondo del copy che va per la maggiore.

La verità è che TUTTI gli strumenti funzionano, se costruiti, utilizzati nella maniera corretta e incasellati in una strategia di marketing con un capo e una coda.

Non comprendere questo passaggio significa perdere una marea di tempo e di soldi per inseguire lo strumento che va “di moda” — o che viene sponsorizzato massivamente — in quel determinato momento storico, gettando le basi per il fallimento del tuo marketing.

Ora, non fraintendermi.

Il copywriting presenta sicuramente degli stilemi, delle caratteristiche “pre-fabbricate” che ti possono aiutare mentre stai imparando, ma allo stesso tempo questo è un virus molto pericoloso che rischia di annidarsi nelle pieghe della tua mente di imprenditore, allontanandoti dal ritorno economico che il vero linguaggio macchina del marketing può portarti.

Si tratta dell’idea errata per cui basta essere un ottimo tecnico del copy e un bravo adattatore dei materiali scritti dai grandi copywriter del passato per produrre pezzi efficaci per la tua azienda.

Se anche tu ti sei lasciato sedurre da questo “falso amico”, faresti meglio a correre subito ai ripari. Perché chi è rimasto ancorato alla vecchia scuola di copywriting è semplicemente destinato a vedere l’efficacia dei propri pezzi crollare inesorabilmente.

Ma quindi cosa bisogna fare per scrivere un copy che funzioni nel 21° secolo? In cosa si differenzia il copy alla Metodo Merenda rispetto a quello del resto del mondo?

Per poterlo capire, bisogna tornare alla definizione stessa di marketing.

Fare marketing, infatti, significa spiegare perché il cliente dovrebbe scegliere di comprare il tuo prodotto — e di farlo ora — rispetto a tutte le alternative possibili, compreso il non fare nulla.

E questo comporta necessariamente partire dal punto di vista opposto rispetto a tutte le scuole di marketing e di copywriting precedenti.

A questo proposito, voglio condurti per mano in un viaggio nel tempo per farti capire l’evoluzione che il marketing ha avuto negli anni, in quale direzione stiamo andando in questo momento e perché il copy tradizionale non ha scampo in questo scenario.

Production First: La Prima Era del Prodotto (e del copywriting)

La Prima Era del Prodotto si fondava su un mondo affamatissimo di prodotti e di servizi che potessero semplificare la vita delle persone nella quotidianità. In un contesto di questo tipo, la prima persona in grado di “inventarsi” un modo profittevole per produrre in serie più o meno qualunque cosa di realmente utile aveva vita facile nel dominare i mercati per decenni.

In questa Prima Era, di base poteva arricchirsi chiunque possedesse la capacità di immaginarsi un prodotto o servizio da produrre in serie, la capacità di trovare il denaro per costruire il capannone e le risorse economiche per produrre prodotti.

Parliamo di un’Era che in Italia comincia in ritardo, con il primo Dopoguerra.

Un’Italia nella quale abbiamo un “vuoto di prodotti”, nel senso che c’era realmente una mancanza di beni — anche di prima necessità — e il primo che avesse avuto l’idea e la capacità di trovare la terra, i soldi e la forza di tirar su un capannone sarebbe diventato ricco, producendo praticamente qualunque cosa.

Il passo successivo sarebbe stato quello di creare un forte reparto amministrativo.

Un’azienda aveva la necessità di determinare quali fossero i costi di produzione, così come tutti quei costi legati alla distribuzione e alle spedizioni, nonché tutti quei costi legati all’introduzione del prodotto finito sul mercato.

Il Marketing veniva inserito nel quadro solo alla fine del processo, quando il prodotto da vendere e il suo prezzo erano già stati determinati. In questa fase, il Marketing ha come unico ruolo quello marginalissimo di comunicare cosa l’imprenditore aveva deciso di produrre.

Il Copy tradizionale nasce proprio all’interno di questa Era e dà per scontato che ci sia un vuoto materiale nel mercato da colmare con prodotti e servizi di cui le persone hanno realmente necessità e carenza.

Da qui i concetti – ormai obsoleti – di “Big Idea”, di meccanismo unico e di USP come mezzi e strumenti necessari per far spiccare il tuo prodotto in mezzo agli altri.

È il classico esempio del Copy ipersemplificato che viene usato ancora oggi per vendere gli info-prodotti online.

Un copy che al giorno d’oggi genera subito diffidenza, “puzza” di truffa ed è immediatamente “visibile” agli occhi di chiunque lo legga.

Il copy secondo il mio metodo, invece, è un copy praticamente “invisibile e non ha nulla a che vedere con i toni fuffosi da cui sei stato tristemente abituato a difenderti, soprattutto online.

E tra qualche riga ti spiegherò come ottenere questo straordinario effetto per rendere il tuo copy così naturale e scorrevole che il lettore non alzerà nessuna barriera di difesa.

Ma torniamo alle ere del marketing (e del Copywriting, di riflesso).

Accounting First: La Seconda Era della Finanza

Oggi come oggi, le grandi aziende difficilmente introducono sul mercato nuovi prodotti o nuovi servizi. Viviamo in un’epoca nella quale le grandi Corporation cercano opportunità di comprare aziende più piccole con brand attrattivi a prezzi vantaggiosi.

Questo tipo di azienda, quindi, è dominato dalla Finanza e gestito da Consigli d’Amministrazione con orientamento finanziario e dal loro staff.

In poche parole, l’amministrazione ordina al reparto produttivo cosa fare, in base a ricerche di mercato, numeri e analisi.

Quello che succede realmente è che il reparto finanziario di queste aziende analizza le varie quote di mercato della concorrenza guardando i dati Nielsen e cercando di scovare nuovi prodotti sui quali appiccicare il proprio brand per aumentare il fatturato.

La concorrenza ha lanciato i frollini e noi non li abbiamo a catalogo? Allora lanceremo anche noi i frollini con il nostro marchio e battaglieremo per prenderci una quota di quel mercato.

E ancora una volta, il marketing è l’ultimo anello della catena.

Nello specifico, l’amministrazione va dal reparto marketing ed esclama:

“Sentite, abbiamo deciso di vendere questo nuovo prodotto marchiato a nostro nome. Tutti gli altri lo fanno e noi vogliamo una fetta di quelle quote di mercato. Ora mettetevi sotto e tirate fuori qualche bella campagna creativa.”

Da qui, tutta la deriva di campagne pubblicitarie creative a base di pinguini salterini e orsi ballerini che purtroppo hanno letteralmente fiammato milioni di euro a migliaia di aziende in tutto il mondo.

E probabilmente anche a te, se hai lasciato carta bianca a qualche agenzia tradizionale o web, senza tenere sotto controllo i tuoi numeri.

Marketing First: La Terza Era – il Marketing comanda

Oggi la competizione nella testa dei clienti è molto più fitta rispetto agli scorsi decenni.

Il mercato (e la testa delle persone) sono sovraccarichi di prodotti e di servizi.

Esiste letteralmente qualsiasi cosa.

E l’UNICO modo per far decollare e crescere un’azienda è partire dal marketing.

L’azienda È il marketing.

E lo scopo del marketing è decidere cosa si deve vendere e come, cercando un posizionamento libero e profittevole nella mente del cliente.

Se vuoi avere successo come imprenditore nel 21° secolo, devi cercare una nicchia vuota nella testa delle persone e creare una nuova categoria.

E in un’epoca in cui il marketing DEVE essere al primo posto determinando un posizionamento forte e chiaro…

Il Copywriting DEVE essere solo ed esclusivamente espressione del posizionamento.

Tutto ciò che si discosta da questo è estraneo a Metodo Merenda e non fa altro che allontanare te e la tua azienda dal successo imprenditoriale.

Ignorare questo dato di fatto significa giocare ancora con il bastone e il cerchio quando tutti gli altri indossano i caschi per la realtà virtuale.

Il fine ultimo del marketing nel 21° secolo è quello di portare un prodotto o servizio a possedere una parola o un concetto nella mente dei clienti. Questa è l’unica cosa che conta davvero, specialmente nel lungo periodo.

Se analizzi ogni brand che è diventato importante e di successo nel mondo, inevitabilmente “sta per qualcosa” nella mente dei clienti.

Rolex, ad esempio, sta per “orologi costosi”.
Starbucks è il “caffè costoso”.
Dyson è l’aspirapolvere ciclonico di fascia alta.
Coca-Cola è l’originale bevanda gassata a base di cola.

Ecco perché il copy tradizionale lascia ormai il tempo che trova.

Perché si focalizza — in maniera più o meno raffinata — soltanto sul prodotto o sul servizio da vendere.

Perché viviamo nella TERZA Era del marketing. L’era in cui il marketing deve decidere cosa produrre, l’amministrazione controlla i numeri e infine la produzione si mette al lavoro.

Una volta trovato il posizionamento, fare buon marketing significa srotolarlo attraverso il copywriting e spiegarlo nella maniera più compressa possibile, in modo tale che le nostre casse si riempiano fino a scoppiare, mentre il brand attecchisce nella mente delle persone.

In questo modo non fai altro che ottimizzare i tempi necessari per la diffusione e il consolidamento del tuo brand, senza lasciare a secco la cassa a causa di campagne marketing tecnicamente anche corrette, ma fondate su presupposti che potevano funzionare solo nella Prima Era del Marketing.

Il metodo che ho creato, quindi, permette di sposare la tecnologia del posizionamento di marca con il copy. E questa unione ha il meraviglioso “effetto collaterale” di perfezionare entrambe le discipline.

Il posizionamento si potenzia perché anche una PMI, un piccolo imprenditore o un libero professionista — pur non avendo budget enormi — grazie al copy scritto nella maniera corretta riescono ad accorpare gli investimenti e ad accorciare il momento in cui questi investimenti portano dei ritorni, anche se non si possono permettersi campagne pluri-milionarie come le grandi aziende.

Dall’altro punto di vista, il copy ne esce rinforzato perché non è più quella disciplina in cui ci si limita a scopiazzare il modello di sales letter o di struttura scritto dall’americano di turno nel 1970 semplicemente perché “quel pezzo ha convertito X milioni di dollari”.

A differenza di quanto diceva il mitico Egon dei Ghostbusters, qui i due flussi vanno incrociati alla grande. Qui facciamo un altro sport.

Rendiamo il copy un’arma tecnologicamente avanzata in grado di proiettare il tuo brand nella mente delle persone, unendo alla capacità di scrivere copy il messaggio di marketing che vuoi diffondere nel tuo settore.

Brand positioning e copywriting sono due discipline che nel resto del mondo non si sono MAI incontrate.

Sono due discipline che io per primo ho fuso e codificato all’interno di  SCRiVENDA – Il Copy originale di Frank Merenda, il modello di copywriting che ho utilizzato personalmente per scrivere pezzi di marketing di estremo successo, che mi hanno consentito di mettere a sedere per i miei corsi migliaia di persone.

È l’unico copy che si integra in maniera naturale con tutto il corpus di Metodo Merenda e che sta portando risultati assolutamente fuori dal comune anche per i miei studenti avanzati, a cui ho dato “in prestito” i miei copywriter personali.

Ed ora è finalmente arrivato il momento di divulgare tutto questo durante:

SCRiVENDA

Il copy originale di Frank Merenda

27-28 Marzo 2020
Ok Frank! Voglio partecipare al corso, dimmi cosa devo fare!

Questo corso di ben due giorni è nato per colmare quell’enorme vuoto di informazioni e di competenze che ogni giorno costringe centinaia di imprenditori a scrivere materiali di marketing poco efficaci, con tecnologie obsolete, o ad affidarne la scrittura a giovani copy improvvisati.

Durante SCRiVENDA ti spiegherò esattamente come creare il processo scientifico per produrre, testare e mandare “in onda” i tuoi materiali di marketing in modo che portino più risultati possibili… contribuendo a solidificare il tuo brand.

Queste due giornate di lavoro NON saranno un elenco di tecniche teoriche di copywriting rubate ai grandi Maestri del passato, con esempi da “scopiazzare” presi da vecchi annunci di successo o da infoprodotti per opportunity seeker.

Ma voglio mettere subito le carte in tavola con te.

Te lo dico adesso, perché non voglio fare prigionieri.

Se non sei disposto a ragionare – a lungo e in maniera approfondita – sul tuo posizionamento, su come trovare uno spazio libero nella mente dei tuoi clienti, individuare una nicchia, occuparla con un messaggio forte e chiaro, e su come imparare a srotolarlo in TUTTI i tuoi pezzi di marketing… allora SCRiVENDA non fa per te.

Mi spiace perché stai volontariamente rinunciando a un pezzo fondamentale per completare il puzzle di Metodo Merenda (che si ricompone nel successo della tua azienda), ma voglio avere a che fare con imprenditori e liberi professionisti in grado di vedere insieme a me ciò che funzionerà nei prossimi decenni.

Pensavi fosse più facile, vero?

Ma è così che si passa da:

“Hai le rughe? Clicca qui”

a

“Lo sapevi che nei 3 minuti che impieghi a leggere questo annuncio… la pelle del tuo viso potrebbe diventare così soffice grazie alla formula originale di Dove con un quarto di crema idratante, che potrebbero non credere alla tua età e scambiarti per una ventenne?”

 

 Questo salto però non deriva dal copy.

O meglio, non deriva dal copy classico.

Deriva dal posizionamento.

Dal copy secondo Metodo Merenda.

La formula che ti insegnerò a SCRiVENDA ti consentirà di scrivere un copy SPAVENTOSAMENTE PERFORMANTE in qualunque occasione, anche se sei stanco, frustrato, di malumore… anche quando non vuoi saperne niente e non ti è rimasto un solo briciolo di energia in corpo.

Perché questo tipo di copy non ha a che fare con la tua lucidità “del momento”. Ha a che fare con il posizionamento.

Ed è il posizionamento a fornire la direzione della comunicazione della tua azienda.

Per quanto il copy sia un processo “creativo”, nel senso che impegna a livello cerebrale, non puoi dare in pasto il futuro della tua azienda all’ispirazione. Non c’è ispirazione nel copy. C’è solo pianificazione, strategia e messa in pratica. Stop.

Questa è la radice nel copy di Metodo Merenda: riuscire a entrare nella testa dei clienti e creare i materiali di marketing al contrario rispetto a quello che fanno tutti gli altri.

Qualunque altra teoria di marketing nata finora si è basata sulla presentazione, sulla promessa coraggiosa, il meccanismo unico, la creatività ecc.

Ci domandiamo: che spazio vuoto c’è nella testa del cliente sul quale io posso ricamare un messaggio di marketing che sia efficace?

Noi partiamo al contrario.

E una volta che avrai individuato il posizionamento, andremo a decodificare come spingere i tasti corretti che avvicinano il cliente a te.

Se parteciperai a questo corso, la mia promessa per te è che non vivrai mai più un solo giorno in cui “non sai cosa scrivere (e come scriverlo)” perché ti trasmetterò l’esatta formula testata che usiamo in Metodo Merenda per rendere performanti le nostre campagne marketing, contribuendo a rendere solido ed eterno (o quasi) il brand.

Questo corso serve a te come imprenditore per capire come funziona il linguaggio macchina del marketing, ma ti serve anche per delegare in maniera corretta questa delicata area di competenza (mi pare ovvio che non puoi scrivere tu in prima persona ogni singolo materiale di marketing, se vuoi crescere come azienda).

Quindi, che ti piaccia o meno scrivere, l’azione più sensata che tu possa fare in questo momento per avere le idee chiare sul marketing e sul copy che funziona davvero è partecipare a…

SCRiVENDA

Il copy originale di Frank Merenda

27-28 Marzo 2020
Ok Frank! Voglio partecipare al corso, dimmi cosa devo fare!

Ecco qualche anticipazione su ciò che imparerai durante il corso:

  • Come “spiegare” il posizionamento ai tuoi clienti in OGNI tuo materiale, che sia lungo due righe o 200 pagine, affinché ogni lettera, cartolina o post Facebook che mandi fuori sia un mattoncino in più verso la costruzione e l’affermazione del tuo brand;
  • Le 5 scorciatoie che uso personalmente quando devo scrivere un pezzo, anche se si tratta di un prodotto noioso e troppo tecnico;
  • Il mio arsenale di parole “giuste” scelte in base all’ologramma del prospect, in grado di farti compiere qualunque azione, anche quelle che razionalmente non faresti mai;
  • Le 12 regole auree per creare una headline che sia una vera e propria “ragnatela per potenziali clienti”, affinché siano sempre costretti a leggere (o ad ascoltare) il resto della comunicazione, senza potersi liberare di te!
  • Il vero segreto per chi deve produrre un copy per PMI che ti consente di usare un linguaggio “terra terra” anche se i tuoi clienti sono avvocati, notai o medici;
  • Il potere della polarizzazione come strumento di marketing, e come superare l’odio generato in chi è “fuori target”;
  • E molto molto altro!

“Frank mi hai convinto!
Dimmi cosa devo fare per iscrivermi adesso!”

Se è così, allora clicca subito sul link qui sotto per iscriverti.

SCRiVENDA

Il copy originale di Frank Merenda

27-28 Marzo 2020
Ok Frank! Voglio partecipare al corso, dimmi cosa devo fare!

Dopo numerosi test effettuati, il Salvagente ha deciso di conferire la certificazione “ZeroTruffe” all’azienda Metodo Merenda.

Diventare un’azienda ZeroTruffe significa superare molti test che il nostro team di esperti effettua su vari fronti.

In particolare, Metodo Merenda si è dimostrata all’altezza di tale certificazione per:

  • qualità delle informazioni divulgate e funzionamento del Metodo;
  • veridicità delle centinaia di testimonianze;
  • eccellente servizio di assistenza al cliente.

Non erano prove facili ma con minuziosa attenzione, il nostro team ha valutato l’azienda idonea alla certificazione.

Per maggiori informazioni sul bollino “ZeroTruffe” ottenuto da Metodo Merenda, clicca qui zerotruffe.it/c0009

EditorialeNovanta Srl, con sede legale a Roma, CAP 00185, via Ludovico di Savoia, N.2b, Partita IVA 12865661008, editrice della rivista “Il Salvagente” diretta da Riccardo Quintili

Ma se stai ancora valutando se partecipare o meno, permettimi di dirti che SCRiVENDA ti costerà molto meno di quanto immagini.

Sicuramente molto meno che mettere in azienda uno sbarbatello che in vita sua ha seguito solo un corsetto di copy online e che pensa di essere un super esperto della materia.

E ti costerà anche meno che imparare il copywriting leggendo, studiando corsi, e passando anni da eremita per apprendere qualche tecnicuccia da markettaro di paese.

In SCRiVENDA troverai TUTTO ciò che ti serve per scrivere copy di livello professionale nel rispetto del posizionamento aziendale.

Ma non ti prometto che diventerai un maestro del copywriting. E neanche che diventerai ricco seguendo un singolo corso.

Quello che ti prometto è che avrai a disposizione tutti gli strumenti necessari e le procedure tecniche “Made in Metodo Merenda” per conquistare il primo posto nella mente delle persone.

SCRiVENDA

Il copy originale di Frank Merenda

27-28 Marzo 2020
Ok Frank! Voglio partecipare al corso, dimmi cosa devo fare!

Hai capito benissimo. Praticamente un investimento irrisorio rispetto a tutto ciò che otterrai e che potrai sfruttare dalla mattina successiva per far crescere in maniera importante la tua attività.

Grazie a SCRiVENDA, infatti, avrai finalmente chiaro il processo mentale necessario per scrivere qualsiasi materiale di marketing — online e offline — e attrarre clienti pre-qualificati in qualsiasi settore, a prescindere dalla zona in cui operi e dalle difficoltà specifiche della tua attività.

Il corso è una vera e propria guida che ti permetterà di creare pezzi di marketing per la tua azienda, in maniera costante e replicabile, e nel pieno rispetto delle regole della Terza Era del Marketing. Quelle stesse regole che la scuola di copywriting tradizionale ignora, restando ancorata a un’epoca socio-economica che purtroppo non tornerà mai più.

In particolare, durante SCRiVENDA ti insegnerò a “pensare come il pesce” e non come il pescatore, comunicando il tuo posizionamento nella maniera corretta e dimenticando una volta per tutte i toni spesso poco eleganti che mettono in guardia e fanno subito drizzare le orecchie ai tuoi potenziali clienti.

A livello pratico, il corso è una perla di inestimabile valore perché equivale a entrare in possesso della mappa precisa delle azioni da compiere per fare buon Marketing, scrivere buon copy alla Metodo Merenda e comunicare ai tuoi clienti perché dovrebbero scegliere te, anziché i tuoi concorrenti o abbandonarsi all’inerzia.

Perciò, se sei interessato a imparare il protocollo di conquista del tuo settore in stile Metodo Merenda, iscriviti ora al corso…

SCRiVENDA

Il copy originale di Frank Merenda

27-28 Marzo 2020
Ok Frank! Voglio partecipare al corso, dimmi cosa devo fare!

Se hai letto fino a qui, significa che hai compreso il valore del copywriting unito al posizionamento e mi aspetto di vederti il 27 e 28 Marzo 2020.

Ti prometto che ti insegnerò ogni passaggio fondamentale per costruire dei materiali marketing a prova di bomba e comunicare il tuo posizionamento in maniera efficace e profittevole.

Inserisci i TUOI dati qui sotto per accedere a questo imperdibile corso e verrai SUBITO contattato da un nostro tutor!

Intanto ti ringrazio per aver letto questa lettera e ti auguro tutto il successo possibile.

  • * Campi Obbligatori

Rock ‘n’ Roll!!

Frank

 

P.S. Perdere l’opportunità di apprendere le informazioni che governano qualsiasi strategia di marketing e qualsiasi materiale scritto equivale a buttarsi a occhi chiusi in un pozzo senza fondo. Rimarrai invischiato in teorie e tecniche ormai superate e non capirai come mai alcuni strumenti non hanno funzionato o hanno funzionato poco.

L’unico modo per ottenere il codice sorgente del marketing è iscriverti ora al corso SCRiVENDA! Clicca subito sul link qui sotto!

SCRiVENDA

Il copy originale di Frank Merenda

27-28 Marzo 2020
Ok Frank! Voglio partecipare al corso, dimmi cosa devo fare!